Aggiornamento Plex iOS: ok alla versione 2.3.1 [DOWNLOAD]

Plex iOSPlex, geniale media center multipiattaforma, ha subito nella sua versione per iOS, un importante aggiornamento che lo porta così alla versione 2.3.1.

Diverse e significative sono le novità e le correzioni bug introdotte, andiamo quindi alla loro scoperta leggendo il suo changelog ufficiale:

  • Corretto crash immediato all’avvio quando il login per myPlex senza elementi della coda non visti;
  • Corretto crash occasionali quando si arresta la riproduzione;
  • Corretto trano comportamento dell’interfaccia utente durante l’esecuzione di memoria insufficiente;
  • Out TV è ora supportato per i vecchi cavi;
  • Gli eventi di riproduzione non vengono più inviati ai server condivisi;
  • Fermare la riproduzione del video è molto più veloce, specialmente su connessioni remote;
  • Il caching immagine funziona di nuovo;
  • Localizzazioni per l’arabo, catalano, cinese, croato, danese, olandese, finlandese, francese, ungherese, italiano, giapponese, lituano, norvegese, polacco, portoghese, rumeno, russo, slovacco, sloveno, svedese, turco e ucraino.
- Rimosso selezione automatica della qualità video;
  • Ammessi selezionando una qualità video aggiuntivo per le connessioni cellulari in aggiunta al flusso richiesto 64Kbps (richiede Plex Media Server 0.9.6.1 o successiva).

Ricordiamo che Plex è disponibile su al prezzo di 2.39 € cliccando sul pulsantino qui di seguito.

Plex (AppStore Link) Plex
Produttore: Plex Inc.
Versione: 4+
Prezzo: 4.49 EUR

Foto Plex iOS Clicca le foto per ingrandirle

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
22 luglio 2014

Abarth 695: una Fiat 500 da oltre 66.000€ (foto e video)

L’Abarth 695 Biposto è una 500 molto particolare che  tra le caratteristiche salienti presenta cambio ad innesti frontali, differenziale anteriore autobloccante e abitacolo a due posti. Tutte questi optional l’avvicinano più ad... continua>
22 luglio 2014

Il virus dell’HIV cancellato per la prima volta da una cellula

Fino ad oggi il virus dell’HIV aveva sconfitto ogni cura perché è in grado di installare il proprio genoma nel DNA umano così in profondità che il nostro sistema immunitario non riusciva... continua>