Marchio iPad in Cina: Apple paga 60 milioni alla Shenzhen Proview Technology

Apple ha pagato 60 milioni di dollari per mettere definitivamente fine alla bararre legale che da diverso tempo la vede contrapposta all’azienda cinese Shenzhen Proview Technology, per aver usato senza alcuna autorizzazione il brand iPad. Il gruppo asiatico aveva infatti registrato il marchio IPAD per i propri schermi già nel lontano 2001.

Quando il colosso di Cupertino ha cominciato a commercializzare gli iPad nel mercato cinese, ossia nel 2010, Proview Tecnology ha avviato la diatriba legale chiedendo il bando degli adevice dal Paese fino alla sentenza della corte.

La società della Mela Morsicata ha respinto le accuse affermando che nel 2009 aveva acquistato il brand IPAD dalla sede taiwanese del gruppo cinese per 55.000 dollari.

L’attuale risarcimento sarebbe stato deciso dalla stessa Apple, almeno stando a quanto reso noto dalla Corte superiore di Guangdong, cercando un rapido accordo rispetto ad uno scontro nelle aule dei tribunali.

La Proview in realtà avrebbe richiesto un risarcimento ben più elevato dei 60 milioni di dollari ricevuti, ossia la bellezza di 400 milioni di dollari. La cifra offerta dalla Apple, però, li ha comunque convinti a desistere.

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
17 aprile 2014

10 case in 24 ore grazie alla stampa 3D

Le aziende cinesi sono famose per la velocità con cui svolgono i lavoro di edilizia, tuttavia, una di loro ha spinto l’asticella decisamente troppo in alto. LEGGI ANCHE: The Micro, la stampante 3D... continua>
17 aprile 2014

La classifica di Spreadsheets dei Paesi in cui si fa più sesso

Spreadsheets, è un’app che analizza e misura l’attività sessuale basandosi su spostamenti del telefono e rumori (non vogliamo sapere dove va tenuto il telefono), e in questi giorni ha fornito una statistica... continua>