Pagamenti via cellulare, mPayment: accordo fra Vodafone e Visa

e , colossi rispettivamente della telefonia mobile e delle carte di credito, insieme per il progetto mPayment.

Grazie infatti all’accordo sottoscritto durante l’MWC 2012 in corso a Barcellona, sarà presto possibile effettuare pagamenti senza utilizzare denaro contante, semplicemente con il proprio smartphone.

La nuova piattaforma sfrutta semplicemente l’associazione fra una carta prepagata Visa (comprese le Postepay), e il proprio numero di telefono del gestore Vodafone. A quel punto, non sarà più necessario dover utilizzare i contanti, bancomat  o la stessa carta di credito, ma la transazione potrà essere portata a termine direttamente tramite il cellulare.

APPROFONDIMENTO: Pagamenti via cellulare: accordo fra Intel e Mastercard

Il progetto prevede il lancio del servizio in 30 Paesi, fra cui ovviamente l’Italia, ma inizialmente mPayment sarà attivo in Germania, Olanda, Turchia e Gran Bretagna. Il servizio sarà attivo e perfettamente funzionante anche con i tablet.

Il bacino d’utenza a cui si rivolge, solo per l’Europa, è di circa 400 milioni di abitanti.

Da tempo ormai il sistema di pagamento via mobile è al centro degli investimenti e delle strategie di sviluppi dei colossi della tecnologia e della telefonia. Nell’era del boom di tablet e smartphone, il business dei pagamenti con questi gioiellini può davvero rappresentare una miniera d’oro per i prossimi anni.

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
17 aprile 2014

10 case in 24 ore grazie alla stampa 3D

Le aziende cinesi sono famose per la velocità con cui svolgono i lavoro di edilizia, tuttavia, una di loro ha spinto l’asticella decisamente troppo in alto. LEGGI ANCHE: The Micro, la stampante 3D... continua>
17 aprile 2014

La classifica di Spreadsheets dei Paesi in cui si fa più sesso

Spreadsheets, è un’app che analizza e misura l’attività sessuale basandosi su spostamenti del telefono e rumori (non vogliamo sapere dove va tenuto il telefono), e in questi giorni ha fornito una statistica... continua>