Paper-Phone: smartphone sottile e flessibile come carta

Tascabili e sempre più piccoli: questa, almeno fino a oggi, era la tendenza delle case produttrici nella realizzazione dei loro smartphone.
Adesso, però, anche quest’ultima frontiera sembra essere stata abbattuta. In Canada sta per essere presentato infatti un prototipo di smartphone dello spessore di un foglio di carta.
Non solo, il nuovo sconvolgente prodotto, al pari delle comunissime pagine di giornale, è addirittura flessibile.

Il prototipo, il cui nome rispecchia le caratteristiche appena elencate, è stato infatti soprannominato “PaperPhone” (che significa, appunto, “telefono di carta”).

Esso è stato realizzato da un equipe di studiosi della Queen’s University, sita nell’Ontario (Canada), e verrà presentato il prossimo 10 maggio durante un incontro che si terrà nella città canadese di Vancouver.

Nello specifico, si tratta di un vero e proprio smartphone, in grado quindi di svolgere tutte le comuni funzioni dei telefonini di ultima generazione: effettuare e ricevere chiamate, navigare in internet, ascoltare musica e molte altre funzioni.
La differenza, in questo caso, sta non solo nello spessore “ridottissimo” del PaperPhone, ma anche nella possibilità di avviare le applicazioni semplicemente piegando un angolo o il lato dello stesso dispositivo.
Un gesto che quindi richiama alla mente il comune movimento di “sfogliare” le pagine di una rivista. I creatori del PaperPhone sono convinti che nel giro di pochi anni il loro prodotto possa diffondersi a livello mondiale, arrivando addirittura a sostituire gli smartphone attualmente in commercio.
Qui di seguito un video esplicativo delle funzionalità del prototipo PaperPhone presente su Youtube:

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
24 luglio 2014

Le scarpe smart che vi indicano la direzione da seguire

Con il diffondersi dei dispositivi smart portatili, e in particolare di quelli indossabili, molti aspetti della nostra vita si sono semplificati: una difficoltà che da tempo non rappresenta più un problema, ad... continua>
24 luglio 2014

Bunch o’ Balloons, il progetto su Kickstarter per vincere ogni guerra con bombe d’acqua (foto e video)

In una guerra combattuta a colpi di bombe d’acqua, la parte più lunga, difficile e noiosa è sempre la stessa: la corsa agli armamenti. Inutile girarci attorno: sorpreso da un attacco improvviso,... continua>