Sony Xperia Go e Xperia Acro S: caratteristiche

L’offerta mobile di Sony si arricchisce di due nuovi smartphones: l‘Xperia go e l’Xperia acro S.

Entrambi i device dispongono di innovativi display minerali antigraffio e sono particolarmente resistenti alla polvere ed ai liquidi. I due nuovi dispositivi firmati Sony assicurano una connettività semplice e la massima interattività con tablet, pc e notebook. Presentano in modo preinstallato i servizi Music and Video Unlimited di Sony Entertainment Network, che consentono di accedere a film, serie TV e ad un ampio catalogo di proposte musicali.

Il modello Xperia go presenta un Reality Display da 3.5 pollici di diagonale dotato dell’esclusiva tecnologia Mobile BRAVIA Engine, dispone di una fotocamera da 5 Megapixel, monta un processore da 1 GHz dual-core, si basa sul sistema operativo Android 2.3 Gingerbread che però può essere aggiornato ad Android 4.

APPROFONDIMENTO: Niente Android 4 per l’Xperia Play

Il dispositivo debutterà nei colori nero, bianco e giallo a metà estate.

Xperia acro S dispone di un Reality Display HD da 4.3 pollici di diagonale con Mobile BRAVIA Engine, connettività HDMI e la tecnologia NFC, presenta una fotocamera principale posteriore da 12 Megapixel “fast capture” e una fotocamera frontale 720p HD, permette di registrare video full 1080p HD.

In questo caso, il sistema operativo preinstallato è l’Android 4.0 Ice Cream Sandwich.

I colori disponibili saranno nero, bianco e rosa e l’uscita prevista è per la metà dell’estate.

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
24 luglio 2014

Le scarpe smart che vi indicano la direzione da seguire

Con il diffondersi dei dispositivi smart portatili, e in particolare di quelli indossabili, molti aspetti della nostra vita si sono semplificati: una difficoltà che da tempo non rappresenta più un problema, ad... continua>
24 luglio 2014

Bunch o’ Balloons, il progetto su Kickstarter per vincere ogni guerra con bombe d’acqua (foto e video)

In una guerra combattuta a colpi di bombe d’acqua, la parte più lunga, difficile e noiosa è sempre la stessa: la corsa agli armamenti. Inutile girarci attorno: sorpreso da un attacco improvviso,... continua>