Jailbreak Ps3: la Sony ottiene gli Ip dei visitatori del sito di GeoHot

Non è una novità il fatto che abbia iniziato a perseguire i cyber criminali che, a seguito dell’attacco alla  Playstation3 sferrato da George Hotz, stanno condividendo informazioni sui segreti della console.

La multinazionale nipponica dopo aver trascinato in tribunale il diretto responsabile, ha poi provveduto a bannare dal sito le console sbloccate tramite uno dei diversi jailbreak. Ora, però, Sony si spinge oltre, dichiarando guerra anche agli utenti rei di aver visitato il sito web dell’hacker conosciuto come GeoHot dal mese di gennaio del 2009 ad oggi.

L’azione appena intrapresa da Sony Computer Entertainment America è resa possibile dal via libera rilasciato da un giudice federale di San Francisco, attraverso il quale si autorizza l’azienda ad acquisire gli indirizzi IP di tutti gli utenti statunitensi che abbiano frequentato i siti web in cui siano presenti i tool per lo sblocco della PS3.

Molti degli utenti che hanno visionato i i video-tutorial caricati su YouTube o anche soltanto letto i suoi tweet più recenti di GeoHot sono già stati raggiunti da un’ordinanza legale.

Secondo il giudice federale, conoscere gli indirizzi IP dei cittadini residenti negli States colpevoli di aver visitato i siti o i contenuti incriminati sarà utlie anche per chiarire la giurisdizione in cui giudicare George Hotz. Nonostante i provvedimenti messi in atto dal colosso di Tokyo, la community di smanettoni non si lascia affatto intimorire.

Nel frattempo un altro pirata ha dichiarato di aver trovato un exploit che sarebbe in grado di rivelare le chiavi MTLDR anche nel nuovo firmware 3.56. Si tratta, come sempre, di rumors non ancora confermati.

La sfida fra hacker e Sony dunque prosegue, una lunga corsa fatta di inseguimenti reciproci a suon di querele legali e di nuovi metodi illegali per sbloccare le console.

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
24 luglio 2014

Le scarpe smart che vi indicano la direzione da seguire

Con il diffondersi dei dispositivi smart portatili, e in particolare di quelli indossabili, molti aspetti della nostra vita si sono semplificati: una difficoltà che da tempo non rappresenta più un problema, ad... continua>
24 luglio 2014

Bunch o’ Balloons, il progetto su Kickstarter per vincere ogni guerra con bombe d’acqua (foto e video)

In una guerra combattuta a colpi di bombe d’acqua, la parte più lunga, difficile e noiosa è sempre la stessa: la corsa agli armamenti. Inutile girarci attorno: sorpreso da un attacco improvviso,... continua>