Eric Schmidt spiega perchè le “smart-car” senza pilota sono il futuro

Alla “Allen and Co.’s Sun Valley conference” Eric Schmidt ha risposto ad alcune domande riguardanti le automobili senza pilota di .

Schmidt ha ammesso che Google ha negli ultimi tempi contattato tutte le aziende che nel mondo producono automobili, ma il risultato di questa ricerca è stato insoddisfacente.

Sembrerebbe che al mondo nessuna casa automobilistica sia ancora dotata della capacità produttiva necessaria per realizzare in serie il progetto di Google.

Un problema non secondario è poi che, eccezion fatta per l’Arizona, nessuno stato del mondo ha leggi idonee a permettere la circolazione di mezzi senza pilota.

APPROFONDIMENTO: L’auto senza pilota di Google potrà circolare in Arizona

Schmidt ha poi continuato affermando che un altro problema è che le loro auto rispettano i limiti di velocità leggendo i cartelli, ma è una cosa che in realtà nessun automobilista fa.

Anche se poi allude ad alcuni prototipi che non seguono alla lettera il codice della strada e che addirittura in un test sono riusciti a vincere una gara contro auto guidate da persone, spiega che sarà possibile disattivare in qualsiasi momento il pilota automatico tramite un grande pulsante “off” oppure impostare la destinazione e far fare il percorso all’automobile.

Quando poi gli chiedono come pensano di far adottare questa tecnologia a quelle porzioni di mercato tecnofobiche, Schmidt  afferma che dipende da quanto queste persone bevono, perchè negli USA muoiono 35 mila persone in incidenti stradali causati dagli alcolici.

Infine conclude:

“E’ una tragedia terribile, prima adotteremo questa tecnologia più vite salveremo … le smart car diventeranno il mezzo predominate per il resto della nostra vita”.

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
18 aprile 2014

Uno studio per capire come deve ballare un uomo che vuole attrarre le donne

Ballare è senza dubbio un gesto di espressione personale (che alcuni dovrebbero astenersi dal fare) ma spesso è anche la cosiddetta “espressione verticale di un desiderio orizzontale”. Dunque se il fine settimana... continua>
18 aprile 2014

FootMov,controllare i videogiochi con i piedi

FootMoov è un progetto che punta a rendere le vostre scarpe dei controller di gioco, usarle insomma sarà un po’ come avere due controller del Wii attaccati ai piedi. LEGGI ANCHE: Lo specchio per... continua>