Occhiali con realtà aumentata di Google arriva il Project Glass [VIDEO]

finalmente esce allo scoperto: il colosso di Mountain View ha confermato ufficialmente di essere al  lavoro sulla realizzazione di futuristici occhiali in grado di fornire funzionalità legate alla realtà aumentata.

L’obiettivo di Project Glass, questo il nome del progetto del colosso di Mountain View, è quello di proporre un paio di occhiali dotati di display e processore che integrerà di fatto servizi online di Google con la vita quotidiana.

Gli occhiali firmati Google sono fra l’altro già apparsi in un video: fra le possibilità offerte, quella di inviare SMS sia con la dettatura vocale dei messaggi, che attraverso le chiamate, condividere quanto filmato dalla videocamera integrata; ricevere notizie in tempo reale; condividere elementi sui social network; effettuare ricerche; ricevere indicazioni stradali; controllare il meteo; scattare foto; effettuare il check-in in qualsiasi posto.

APPROFONDIMENTO: Occhiali con realtà aumentata da Epson

Proprio il controllo vocale sarà l’uncio modo per interagire con gli occhiali: ogni azione dovrà quindi essere dettata al device, che mostrerà quanto richiesto sovrapponendolo a quello che i nostri occhi stanno vedendo, creando in tal modo un effetto di realtà aumentata.

La connessione dovrebbe essere Wi-Fi ed Lte. Quando arriveranno sul mercato? Alla domanda più importante, almeno per ora, Google non ha saputo dare risposta.

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
18 aprile 2014

Uno studio per capire come deve ballare un uomo che vuole attrarre le donne

Ballare è senza dubbio un gesto di espressione personale (che alcuni dovrebbero astenersi dal fare) ma spesso è anche la cosiddetta “espressione verticale di un desiderio orizzontale”. Dunque se il fine settimana... continua>
18 aprile 2014

FootMov,controllare i videogiochi con i piedi

FootMoov è un progetto che punta a rendere le vostre scarpe dei controller di gioco, usarle insomma sarà un po’ come avere due controller del Wii attaccati ai piedi. LEGGI ANCHE: Lo specchio per... continua>