Gli hard-disk SSD non scenderanno ulteriormente di prezzo

Gli ultimi mesi hanno visto i prezzi dei dischi , e di conseguenza dei dispositivi che li adoperano, scendere in modo costante sino ad oggi.

Il motivo di questo ribasso dei prezzi non è dovuto alle economie di scala, bensì a un accumulo di unità SSD prodotte ma invendute, obbligando così i grossisti a ritoccare periodicamente il prezzo.

Samsung e Toshiba, che sono tra i principali produttori di questi dischi, avevano programmato l’espansione dei loro stabilimenti che producono dischi SSD.

LEGGI ANCHE: Intel lancia sul mercato rivoluzionari SSD: fino a 800 Gb

Ma a causa dell’eccessivo ribasso dei prezzi, sembrano intenzionate a rimandare ulteriormente l’aumento di produzione e anzi, ridurre il numero complessivo di pezzi prodotti.

Cioò significa che con buone probabilità i prezzi dei dischi a stato solido non continueranno a scendere ma rimarranno fermi almeno fino a quando il prezzo non riprenderà a salire, forse solo in quel momento i due giganti tecnologici aumenteranno nuovamente la produzione.

LEGGI ANCHE: Nuovi MacBook Air 2012, SSD: prestazioni da record, +217%

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
18 aprile 2014

Gli inquietanti occhi finti che dovrebbero rendervi persone più sociali

Giappone, una terra dalla cultura millenaria che negli ultimi anni sembra essersi specializzata nella produzione di invenzioni assurde e vagamente inquietanti, come questi occhi indossabili. LEGGI ANCHE: Le lenti a contatto per vedere... continua>
18 aprile 2014

Cerca di farsi una selfie col treno, rimedia un calcio in faccia (video)

Una volta li chiamavamo autoscatti ed era tutto ok, ma adesso che le chiamano selfie, e la situazione sta rapidamente sfuggendo di mano alla società. LEGGI ANCHE: La macchina per pupazzetti del luna... continua>