Caso Megaupload: secondo il giudice i sequestri erano illegali

Kim DotcomTempo fa si vociferava che avrebbe riaperto, ma così non è stato, anzi è andata peggio.

Il blitz della polizia che ha portato all’arresto di Kim Dotcom e al sequestro dei dati contenuti sui suoi server, ha causato non poco clamore sulla rete, specie dopo numerose iniziative che avevano sensibilizzato l’opinione pubblica in merito.

APPROFONDIMENTO: Megaupload: presto il sito potrebbe tornare online

Ora dopo diverso tempo dall’arresto del boss di Megaupload, il giudice neozelandese afferma che i sequestri effettuati erano illegali poichè non supportati da  mandati idonei, bensì da mandati generici e non validi nel caso verificatosi.

Foto Kim Dotcom Clicca le foto per ingrandirle

In oltre aggiunge che i cloni dei dati ottenuti dai server di Megaupload e spediti negli USA per essere analizzati dall’FBI, devono ritornare indietro.

Ammesso che questa decisione è ormai tardiva e cambierà ben poco nell’immediato, bisogna considerare che in sede processuale un sequestro illegale avrà un peso non indifferente per i legali di Kim Dotcom, il quale rischia fino a 50 anni di reclusione.

LEGGI ANCHE: Steve Wozniak difende Megaupload, DotCom: “Grazie Woz e EFF”

Guarda le foto Kim Dotcom

Foto Kim Dotcom

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie Internet
21 marzo 2014

Twitter, come trovare primo tweet pubblicato: omaggio per 8° compleanno sito [GUIDA]

Primo tweet personaggi famosi su TwitterQual è stato il primo tweet postato da un particolare utente su Twitter? A partire da oggi trovare la risposta a tale domanda risulterà semplice e veloce.... continua>
21 marzo 2014

Ayrton Senna doodle Google per pilota Formula 1 Brasile 21 marzo 2014 [FOTO]

Google Doodle 2014Ayrton Senna, indimenticato campione e pilota di Formula 1 è il protagonista del doodle pubblicato online da Google oggi, venerdì 21 marzo 2014. In occasione del 54esimo anniversario della sua... continua>