Stop Wi-Fi gratuito: Starbucks chiude “internet” nei suoi caffè

Snack bar” e gratuita: un binomio che, se all’inizio è riuscito a contribuire alla fortuna di molti esercenti, oggi sembra invece costituire una minaccia alla possibilità di accedere a nuovi profitti.

Tutto ciò, ovviamente, parlando degli Stati Uniti. E in particolare della catena celebre in tutto il mondo con il nome di “Starbucks”.
La nota compagnia internazionale di caffetterie ha  infatti appena deciso di intraprendere una “nuova strada” per quanto concerne la fruizione dei suoi “prodotti” da parte della clientela.
In alcuni esercizi della catena in questione, situati nella zona di New York, i gestori hanno infatti iniziato a optare per lo “spegnimento” della rete Wi-Fi presente all’interno del loro punto Starbucks.

Fino a oggi, infatti, all’interno dei “caffè” della celebre catena, è stato possibile accedere a una connessione internet wireless gratuita.
Un’opzione, adottata da diversi anni, e che in un primo tempo aveva “invogliato” sempre più clienti ad affollare le “sale” dei caffè.
Col tempo, però, tale tendenza si sarebbe trasformata in una sorta di “boomerang” per la stessa catena. Questo perché, in virtù della possibilità di accedere a internet gratuitamente, i tavoli degli Starbucks si sono col tempo trasformati in veri e propri “uffici” o “internet point”, con i clienti intenti a “navigare” (per i motivi più disparati, dal “lavoro” allo “svago”) per ore e ore.
Il tutto (visto sotto il profilo di Starbucks), in “cambio” di una semplice tazza di caffè o di un dolcetto. Con ogni probabilità, proprio per ovviare a tale “fenomeno”, alcuni esercizi della catena hanno deciso per il “blocco” di internet gratuito all’interno del caffè.

Le motivazioni addotte a tal proposito, da parte dei gestori di Starbucks Coffee che hanno optato per tale soluzione, sono relative alla diminuzione dello “stress” per i clienti, e al “ritorno” alla conversazione “reale” a scapito di quella virtuale.
Motivazioni sicuramente nobili, ma allo stesso tempo dettate anche da esigenze di “profitto”: favorire il “ricambio” continuo della clientela all’interno dei locali, costituisce un ottimo mezzo per poter accedere a nuovi “acquisti”, da parte dei clienti, di bevande, dolci e prodotti offerti da Starbucks.

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

1 Risposta per “Stop Wi-Fi gratuito: Starbucks chiude “internet” nei suoi caffè”

  1. Antonio Ficai scrive:

    un idea che ho avuto in merito a questa notizia: connessione wifi a tempo con password scritta sullo scontrino, ogni 20 cent 1 minuto di connessione: 1 caffè = 1 euro quindi navighi 5 minuti il tempo di leggere email o post di fb. vuoi starci di più? consuma altri prodotti oppure lasci il tavolo…

Altre Notizie Internet
21 marzo 2014

Twitter, come trovare primo tweet pubblicato: omaggio per 8° compleanno sito [GUIDA]

Primo tweet personaggi famosi su TwitterQual è stato il primo tweet postato da un particolare utente su Twitter? A partire da oggi trovare la risposta a tale domanda risulterà semplice e veloce.... continua>
21 marzo 2014

Ayrton Senna doodle Google per pilota Formula 1 Brasile 21 marzo 2014 [FOTO]

Google Doodle 2014Ayrton Senna, indimenticato campione e pilota di Formula 1 è il protagonista del doodle pubblicato online da Google oggi, venerdì 21 marzo 2014. In occasione del 54esimo anniversario della sua... continua>