Wikileakes, per Assange arriva l’estradizione in Svezia

Julian Assange sarà estradato da Londra in Svezia, dove dovrà rispondere alle accuse di molestie e violenza sessuale. La corte Suprema britannica ha respinto infatti per la terza volta il ricorso degli avvocati di Assange.

Le autorità del Regno Unito ritengono legittima la richiesta extra-nazionale.  L’unica possibilità di non essere estradato, a questo punto, è che gli sia concesso di rivolgersi alla Corte Internazionale dei Diritti Umani di Strasburgo. Intanto il secondo difensore di Assange, Dinah Rose, ha rilevato che la sentenza inglese conterrebbe un errore di tipo procedurale.

APPROFONDIMENTO: Assange candidato in Australia?

Infatti, sembra che ogni decisione sarebbe stata presa basandosi sulla definizione di “autorità giudiziaria” espressa dalla Convenzione di Vienna, senza lasciare agli avvocati la possibilità di prenderne in esame l’interpretazione. E così ecco che si apre un ulteriore spiraglio per presentare un nuovo ricorso che qualora trovasse accoglimento potrebbe portare alla ripetizione del processo.

Il fondatore di Wikileaks era stato tratto in arresto a Londra nel dicembre 2010 su richiesta delle autorità svedesi, in seguito alle denunce presentate da due ex collaboratrici di Assange. Dopo un breve periodo in isolamento  era stato liberato su cauzione restando però agli arresti domiciliari nel Paese. Assange ha ammesso soltanto di avere avuto rapporti sessuali consensuali con le due donne e si è sempre dichiarato innocente in merito alle accuse rivoltegli, denunciando la ”persecuzione politica” che a suo dire le autorità svedesi avrebbero messo in atto per eliminare un personaggio scomodo.

Foto Julian Assange Clicca le foto per ingrandirle

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie Internet
21 marzo 2014

Twitter, come trovare primo tweet pubblicato: omaggio per 8° compleanno sito [GUIDA]

Primo tweet personaggi famosi su TwitterQual è stato il primo tweet postato da un particolare utente su Twitter? A partire da oggi trovare la risposta a tale domanda risulterà semplice e veloce.... continua>
21 marzo 2014

Ayrton Senna doodle Google per pilota Formula 1 Brasile 21 marzo 2014 [FOTO]

Google Doodle 2014Ayrton Senna, indimenticato campione e pilota di Formula 1 è il protagonista del doodle pubblicato online da Google oggi, venerdì 21 marzo 2014. In occasione del 54esimo anniversario della sua... continua>