Kiuky: il social network made in Italy

Da qualche mese è nato Kiuky, il social network ancora sconosciuto a molti, online dal giugno 2009, in cui si possono incontrare nuove persone e fare amicizia online in modo semplice e divertente.

La piattaforma fornisce ai propri utenti una chat, servizi di messaggistica e consente di creare album fotografici (nella versione base sono disponibili 100 MB di spazio per l’upload delle foto) in modo totalmente gratuito.

Il sito, ideato e sviluppato da un gruppo di giovani programmatori italiani, consente ai propri iscritti di instaurare nuovi rapporti di amicizia e di ritagliarsi dei momenti di discussione e di svago.

E’ possibile scegliere la localizzazione tra 4 lingue (italiano, inglese, francese e spagnolo) e si presenta con un aspetto grafico estremamente lindo e ordinato.

Kiuky dispone anche di funzionalità “premium”, che consentono l’ingresso nella chat pubblica per un numero illimitato di volte, l’invio di regali virtuali agli amici per un massimo di cinque volte al giorno e l’inserimento del proprio profilo nella barra situata nella parte superiore del sito per mettersi in evidenza.

Si tratta di una delle migliori alternative a Facebook presenti, considerando anche che è un sito completamente Made in Italy, un punto sicuramente a favore considerando che quasi tutte le piattaforme esistenti provengono dall’estero, ed in particolare dagli States.

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie Internet
21 marzo 2014

Twitter, come trovare primo tweet pubblicato: omaggio per 8° compleanno sito [GUIDA]

Primo tweet personaggi famosi su TwitterQual è stato il primo tweet postato da un particolare utente su Twitter? A partire da oggi trovare la risposta a tale domanda risulterà semplice e veloce.... continua>
21 marzo 2014

Ayrton Senna doodle Google per pilota Formula 1 Brasile 21 marzo 2014 [FOTO]

Google Doodle 2014Ayrton Senna, indimenticato campione e pilota di Formula 1 è il protagonista del doodle pubblicato online da Google oggi, venerdì 21 marzo 2014. In occasione del 54esimo anniversario della sua... continua>