Pianetatech

British Telecom e TalkTalk contro le leggi antipirateria Uk

British Telecom e TalkTalk contro le leggi antipirateria UkBritish Telecom e TalkTalk hanno perso una causa importante in tribunale: Le compagnie non sarebbero riuscite a difendere la loro tesi secondo la quale la legge britannica Digital Economy sarebbe incompatibile con il diritto europeo. Nonostante le misure anti-pirateria attuate nel Regno Unito siano controverse, il tribunale ha dato ragione a quanti sostengono le leggi in questione.

In particolare i giudici della Corte d’Appello hanno ritenuto che  non vi fosse alcuna esigenza di cercare chiarimenti dinanzi alla Corte europea. La legge prevede che gli debbano inviare lettere di avvertimento agli internauti che scaricano file condivisi, così come prevedere la disconnessione da Internet di presunti colpevoli.

“Le misure per cercare di ridurre il download di file illegali sono ingiusti, non funzioneranno e può causare danni a milioni di clienti che non hanno violato alcuna legge costretti inoltre a vedere la loro privacy invasa”, ha detto il direttore di Talk Talk, Andrew Heaney.

Si stima che i danni annui causati dalla pirateria si aggirino attorno ai 400milioni di sterline, ma gli avvocati delle compagnie telefoniche e Isp sostengono il peso della violazione della privacy dei clienti sia di molto superiore.

Il direttore dell’Alleanza dei produttori cinematografici e televisivi, John McVay, ha invitato a “smettere di spendere soldi e tempo” nel tentativo di abrogare la legge e concentrarsi invece “sull’applicare i regolamenti in accordo con chi detiene il copyright e il governo affichè si adoperi alla sua applicazione”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Chiusi Megavideo e Megaupload

Se ti è piaciuto questo articolo Seguici su Facebook! e su Twitter
VN:F [1.9.1_1087]
Gradimento: 0.0/10 (0 voti)
Non ci sono commenti

Lascia un Commento