Pianetatech

Chiude BtJunkie, altro torrent se ne va

btjunkieUno dei più famosi siti di , Btjunkie non esiste più. Il motore di ricerca canadese ha deciso di tarparsi le ali preventivamente, per paura di far la fine dei tanti cyberlocker chiusi in questo periodo. A spaventare è in particolare l’arresto dei fondatori di The Pirate Bay. La paura di avere la stessa mala sorte spaventa molto i fondatori anche di questo network che hanno dunque deciso di gettare la spugna.

Per Btjunkie si tratta di una sospensione dell’attività di condivisione. E’ probabile che i fondatori svedesi di The Pirate Bay non finiranno in carcere, ma la loro fedina penale sarà irrimediabilmente macchiata. Per evitare che la vicenda possa toccare anche il gruppo canadese, quest’ultimo ha preferito abbandonare l’attività di peer to peer.

Dopo 7 anni di attività, questo è ciò che recita la nota di congedo: “La decisione non è stata facile», si può leggere in un comunicato pubblicato sul sito del motore. «Abbiamo deciso volontariamente di chiudere. Nonostante anni di lotta a difesa del diritto degli utenti di comunicare liberamente, per noi è tempo di voltare pagina. È stata una bella esperienza. Auguriamo a tutti il meglio“.

Evidentemente anche la chiusura di Megaupload ha influito sulla decisione.

Se ti è piaciuto questo articolo Seguici su Facebook! e su Twitter
VN:F [1.9.1_1087]
Gradimento: 7.0/10 (1 voto)
Chiude BtJunkie, altro torrent se ne va, 7.0 out of 10 based on 1 rating
1 Commento

Lascia un Commento