Pianetatech

E-Mule su Mac, ecco cosa scegliere

AmuleSempre più utenti amano lasciarsi conquistare dai prodotti di Apple. Ecco che sempre più utenti decidono di migrare da pc a apprezzandone le caratteristiche inconfondibili che ne hanno decretato il successo. Ricordiamo però che alcune piccole scomodità ancora esistono qualora non si arrivi preparati. E’ il caso della compatibilità di alcuni programmi e client. Nel caso concreto del file sharing ormai la stragrande maggioranza di sviluppatori si preoccupa di creare una versione tanto per pc, quanto per Linux e Windows.

Per chi utilizza per scaricare e scambiare file, la miglior soluzione per Mac è rappresentata da . Come riportato su emule.it “aMule è un client multipiattaforma, basato su eMule, per la rete ed2k: supporta una vasta gamma di sistemi operativi tra cui Linux, le piattaforme BSD, Solaris, MacOSX (sia Tiger che Panther) e Windows. Si tratta di uno sviluppo di xMule risalente al Settembre del 2003 anche se attualmente i due progetti non sono più collegati se non per qualche linea di codice“.

Nonostante il grande impegno rivestito nel progetto da parte dei programmatori, vi sono ancora alcune perplessità relative ad alcuni “lacks” presenti in parte in alcune versioni del client. tra essi si citano l’impossibilitò di gestire file maggiori di 4Gb, impossibilità di gestire link ed2k, mancanza di implementazione della possibilità di ofuscamento e di uso di Irc (da verificare per le ultime versione rilasciate)

Si tratta comunque di un ottimo programma dietro il quale c’è una buona community che si occupa di tenerlo aggiornato e risolvere eventuali problemi che si presentano. Per chi fosse interessato lo può scaricare da qui.

PUOI LEGGERE ANCHE: Sesta conferenza italiana sul software libero

Se ti è piaciuto questo articolo Seguici su Facebook! e su Twitter
VN:F [1.9.1_1087]
Gradimento: 10.0/10 (1 voto)
E-Mule su Mac, ecco cosa scegliere, 10.0 out of 10 based on 1 rating
1 Commento

Lascia un Commento